I libri

"Le recensioni apparse sulla stampa e le interviste radio-televisive si possono leggere o vedere cercando la Cartella Stampa dei libri sul sito della casa editrice Marsilio"

Paolo Isotta, Altri canti di Marte, Marsilio EditoriIl teatro musicale nasce nel nome di Ovidio e per cinque secoli si ispira a lui più che a ogni altro poeta. E così anche il Poema Sinfonico, la Sinfonia, la Sonata, il Concerto. Perché Ovidio è il più grande narratore del mito della storia dell’arte e la musica è il linguaggio privilegiato del mito. Per la prima volta un libro ricostruisce questo rapporto di amore che va da Poliziano a Richard Strauss passando per Monteverdi, Händel, Scarlatti, Bach, Haydn, Cherubini, Berlioz, Liszt, Offenbach e tanti altri. Ovidio morì duemila anni fa relegato da Augusto sul Mar Nero.  Non riuscì mai a comprenderne il perché. Forse Le Metamorfosi, il suo più ampio poema, spaventarono il Principe: ispirato com’è all’idea, modernissima, che nulla nell’universo è stabile, ma tutto dall’eternità muta e muterà. La materia incessantemente si trasforma, non è stata creata e non si distrugge. Gli dèi divengono uomini, gli uomini dèi, oppure animali, piante, aria, acqua: fiumi, laghi.

"Le recensioni apparse sulla stampa e le interviste radio-televisive si possono leggere o vedere cercando la Cartella Stampa dei libri sul sito della casa editrice Marsilio"

Paolo Isotta, Altri canti di Marte, Marsilio EditoriGli animali non sono macchine.

Provano sentimenti profondi solo in parte determinati dall’istinto. E li esprimono secondo rituali dell’istinto ma anche con una soggettività che nasce dalle esperienze e dall’intensità con la quale li sentono. Ogni animale ha la sua personalità, e lo sanno tutti quelli che vivono con un cane, un gatto, un uccello. La poesia – verso, narrazione, musica, immagine – è un altissimo strumento per capire, oltre che per affrontare, il mondo e la vita: manifesta e narra tale verità. Nel libro incontriamo delfini, balene, orche, cani, lupi, gatti, asini, cavalli, volpi, elefanti, cervi, giovenche, buoi, vacche, maiali, cinghiali, caproni, capre, agnelli, tigri, leoni, pantere, linci, furetti, scimmie, scoiattoli, foche, cammelli, canguri, topi, ricci, tassi, donnole, pipistrelli, usignoli, allodole, cuculi, cigni, upupe, albatri, falchi, aquile, gufi, civette,

La musica, i libri, gli amici e San Gennaro

Clicca qui per leggere la bellissima recensione apparsa sul noto sito Barbadillo

Paolo Isotta, Altri canti di Marte, Marsilio Editori

Le sue memorie, cose viste e udite nel tempo della sua vita, sono una chiave per capire Napoli e la favola di Napoli. Toccano una serie di colossi, della musica, della poesia e della vita direttamente conosciuti; ne sono glorificati molti; alcuni falsi miti vengono sfatati.
Con questo libro Paolo Isotta fa una summa della sua esperienza umana, prima, artistica, poi. La virtù dell'elefante (che è quella di avere una mente robusta per sopportare una mole di sapienza) non è un'autobiografia: mescola il genere narrativo col genere saggistico in un modo tale da giustificare il suo grande successo letterario. Un saggista e romanziere di talento, Vladimiro Bottone, ha scritto: “Il grande stile, che ha abbandonato la narrativa, si è rifugiato nelle pagine di questo libro.”

"Le recensioni apparse sulla stampa e le interviste radio-televisive si possono leggere o vedere cercando la Cartella Stampa dei libri sul sito della casa editrice Marsilio"

Paolo Isotta, Altri canti di Marte, Marsilio Editori Questo libro era nato come continuazione de La virtù dell’elefante, che di nuovo ha fatto conoscere Paolo Isotta storico della musica e lo ha rivelato protagonista della letteratura italiana. Isotta avrebbe dovuto fare qualche correzione, parlare di qualche amico vecchio e nuovo, di qualche altro libro letto, di qualche film visto, di musica ascoltata. Però quando ha incominciato a scrivere non immaginava che quest’opera possedesse una volontà propria e, nel breve giro della stesura (da gennaio a luglio del 2015), la affermasse progressivamente. Così Altri canti di Marte è la serie di aggiunte e correzioni promessa; ma contiene anche le più profonde riflessioni dell’autore sulla musica: scritte adesso ed ex novo.